Supreme Topics

Perché gli Stati Uniti si sono opposti al trattato di Versailles?

I liberali si prenderanno mai la responsabilità delle politiche che creano che danneggiano l’America?

Cosa farebbero la Cina e l’Occidente se Kim Jong Un ordinasse ai suoi soldati di uccidere tutto il suo popolo senza motivo?

Perché il centrismo non è una posizione politica molto popolare (nel Regno Unito o negli Stati Uniti), visto che è un ragionevole compromesso?

La Cina, non gli Stati Uniti, sono davvero i responsabili della fine della Seconda Guerra Mondiale con il Giappone?

In che modo i partiti politici opposti come i laburisti nel Regno Unito e i repubblicani negli Stati Uniti rappresentano entrambi la classe lavoratrice bianca?

Quali sono le escursioni meno conosciute ma incredibili intorno a Monaco per un giorno?

Quali comuni tattiche di lavaggio del cervello fanno entrambe le parti statunitensi per avere il tuo voto?

Se le armi sparissero ipoteticamente dalla Terra, allora con quali altri mezzi i militari e i terroristi avrebbero usato per uccidersi?

La Polonia e la Cina sono ancora paesi del secondo mondo?

Quali condizioni dovrebbero essere soddisfatte affinché le Nazioni Unite diventino un’organizzazione sovranazionale e quali conseguenze dovrebbero portare tali cambiamenti?

Quali sono alcuni accordi commerciali reciprocamente vantaggiosi su cui Cina e America possono cooperare?

Che tipo di influenza hanno le multinazionali sulle relazioni internazionali?

È possibile che il BJP vinca le elezioni nel 2019 quando il PIL cadrà e il GST influenzerà gravemente il mercato?

Perché i presidenti degli Stati Uniti si concentrano così tanto sulla politica nazionale quando il loro potere principale è stabilire la politica estera mentre i governatori del Congresso e dello Stato affrontano le questioni interne?

John F. Kennedy era un buon presidente?

John F. Kennedy era una boccata d’aria fresca quando il paese e la popolazione dei giovani boom avevano bisogno di qualcosa, qualsiasi cosa, per catturare la loro immaginazione e dare loro degli obiettivi. Gli Stati Uniti hanno avuto un po ‘di pace dopo la seconda guerra mondiale, ma soprattutto il paese stava facendo quello che faceva sempre: rimettere gli uomini al lavoro, lasciare le mogli e i figli a casa, comprare una casa, fare un barbecue ogni fine settimana. Normale, ordinario, ammettiamolo che gli anni ’50 erano noiosi per noi appena nati. I presidenti erano vecchi come Truman, Eisenhower, che giocavano a golf, non facevano oscillare troppo la barca.
Descrivere l’atmosfera di quel tempo è importante per molte ragioni. I soldati che avevano combattuto nella seconda guerra mondiale e in Corea volevano solo andare a casa e sedersi sulle loro sedie a sdraio e avere un po ‘di pace e tranquillità. Nessuno poteva biasimarli. In guerra tra i 17 e i 18 anni, quei guerrieri di “grande generazione” salvarono il mondo intero.
Improvvisamente qui si presenta il ragazzo più giovane che corre per l’ufficio, un semplice PT Boat Lt. che ha fatto affondare la sua barca nel Pacifico; malaticcio e magro come diamine. Ma … cos’era? Qualcosa … un fascino, un’arguzia, un atteggiamento autoironico, oltre all’ovvia bellezza, al grande sorriso e ai discorsi che hanno creato corrente elettrica in tutti noi. (Kennedy aveva i migliori sceneggiatori, in particolare Sorensen – eppure Kennedy ha rinnovato la maggior parte dei discorsi.). Kennedy sapeva come esprimere un’idea attraverso tecniche quasi poetiche. Il suo uso di immagini, linguaggio specifico e parole scelte con cura per elevare le emozioni e l’energia. Non ha mai sprecato una parola.
Torna alla domanda: Kennedy era un “buon” presidente? È così sfortunato che ci sia così poco su cui basare le proprie conclusioni.
Ricordo vividamente la crisi dei missili cubani. Mio padre ha pilotato bombardieri B-52 e vivevamo a Homestead AFB nella parte orientale della Florida. Ero così giovane. ma ricordo di essere andato con mia mamma e di aver avvolto le bende e di prepararmi per questo attacco che sarebbe arrivato oggi, domani o il giorno successivo. Mio padre era nei cieli 24 ore su 24, 7 giorni su 7, facendo qualsiasi esercizio o processo segreto ad alta allerta.
era sfocato e non reale per me, e a dire la verità ero piuttosto deluso quando non è successo niente. Per un bambino, l’hype era così sviluppato … poi il “divertimento” era finito.
A mio avviso, per quel singolo atto di un giovane “frustino”, un viso normale e fresco – per dimostrare la calma (tra i LeMay e la maggior parte degli altri generali a bombardare la maledetta isola); prendersi il suo tempo; E (alcuni potrebbero non saperlo) … Kennedy si consultò quasi costantemente con un ex presidente … Dight Eisenhower. Alla fine della presidenza, Eisenhower pensò poco a questo ragazzino che era solo un comandante della PT Boat – Ike comandava a tutti. Kennedy non sapeva molto di Eisenhower se non fosse il comandante durante la guerra, eletto presidente e per lo più giocava a golf.
Ma sono diventati veloci e amici intimi a causa di questa crisi nucleare cubana. Ike conosceva tutte le parti coinvolte durante l’era Roosevelt, Stalin, Churchill. Diffidava dei sovietici anche dicendo a Roosevelt di non far entrare le forze americane a Berlino; e certamente non annettere la città tagliandola dal cibo se i sovietici ordinassero. Eisenhower è stato in grado di dare a Kennedy una prospettiva reale su come pensavano i comunisti, quanto fosse importante per i leader salvare la faccia ecc.
Ma quell’evento è stato e sarà determinato per essere una delle pochissime crisi che gli Stati Uniti hanno affrontato e ciò ha significato la distruzione totale del nostro paese. Se solo le generazioni presenti avessero capito quanto fossero inaffidabili, imprevedibili, probabilmente mal progettate e rese tali “missili nucleari” in quei giorni, sarebbero stati spaventati anche dal loro ingegno.
Kennedy salvò gli Stati Uniti dal dover prendere l’unica decisione che avrebbe potuto prendere se fosse stato attaccato: ritorsioni di forza contro Cuba e l’Unione Sovietica.
Grazie per non essere il primo a battere le palpebre, signor Presidente.

Ho letto le risposte e sembriamo dimenticare che Kennedy abbia salvato il mondo. Nell’ottobre 1962 i russi abbatterono un aereo spia U-2 su Cuba, uccidendo il pilota americano. Nel mezzo della crisi dei missili cubani questo evento è stato quello che i suoi generali e praticamente tutta la sua amministrazione volevano usare per invadere e distruggere con la forza le installazioni di missili russi. Se gli Stati Uniti lo avessero fatto, sarebbero stati lanciati i missili nucleari che erano stati caricati, armati e puntati sugli Stati Uniti a Cuba. Avremmo sparato di nuovo, e probabilmente scaricato tutto ciò che era rimasto sulla Russia, prima che ci lanciassero addosso. Avrebbero lanciato tutto ciò che avevano su di noi, e sarebbe stato così. Inverno nucleare per almeno 10 anni spegnendo il sole. La vita vegetale muore, la vita umana e la maggior parte degli animali muore. Ma no, ha accettato la proposta di Kruscev di ritirare i missili nucleari a Cuba in cambio della non invasione di Cuba. Ciò portò l’ira imperdonabile di tutti coloro che volevano attaccare e invadere Cuba. Ha consolidato quell’ira quando ha pubblicato il Memorandum numero 239 della National Security Action chiedendo il Trattato sul divieto di prova limitato, che vietava i test nucleari nell’atmosfera, nello spazio e sott’acqua. Sempre nella NSAM 239 cerca progressi per il “disarmo generale e completo” delle armi nucleari. Ha suggellato il suo destino, l’assassinio del governo, ribadendo la frase “generale e completo disarmo” nel suo famoso discorso all’università americana. Sia lui che Kruscev capirono la devastazione che avrebbe provocato il mondo in una guerra nucleare totale.

Penso che la conoscenza sia andata persa sui leader di oggi. Abbiamo appena sentito Putin vantarsi dei progressi che i russi hanno fatto nella loro capacità di armi nucleari di eludere qualsiasi strategia antimissile di cui gli Stati Uniti dispongono. Poi sentiamo che Trump e i suoi generali vogliono spendere miliardi per migliorare le armi nucleari che gli Stati Uniti hanno accumulato. A meno che non impariamo dalla storia, siamo condannati a ripeterlo.

JFK è stato il primo presidente per cui ho dovuto votare. E avevo grandi speranze. Dopo la dolcezza degli anni di Eisenhower stavamo finalmente per avere un presidente intelligente e lungimirante (Ike era intelligente ma non tanto lungimirante). E gradualmente sono diventato disilluso. In realtà ha realizzato molto poco in modo sostanziale. Era molto timido nei confronti dei diritti civili, in parte perché il paese era ancora timido, in parte perché i democratici del sud avrebbero reso la sua vita politica miserabile se ci avesse provato molto, e in parte perché non aveva compreso appieno com’era essere un minoranza. Veniva da un posto in cui era importante cercare quelli meno privilegiati, ma era un senso di nobiltà obbligato piuttosto che qualsiasi compassione basata sull’esperienza – meglio di niente e migliore di ciò che era venuto prima ma non pienamente con il programma come suo fratello arrivò in tempo. Penso che abbia visto i problemi di razza in gran parte in termini politici piuttosto che morali. Fortunatamente LBJ ha compreso le questioni come morali.

Penso che sarebbe difficile distinguerlo come un grande presidente, ma poi … C’era lo stile, come si chiamava Camelot. Un oratore meraviglioso che spesso ha ispirato le persone, un uomo che non aveva paura di essere intellettuale (anche se privatamente non era poi così tanto), qualcuno che non solo amava molte delle cose più belle della vita (arte, musica, ecc.) E reso rispettabile anche per tutti noi, qualcuno che capisse la scienza e sapesse quanto fosse importante. E poi c’era Jackie. In breve, era per molti versi un leader stimolante, e per questo avrebbe dovuto ottenere pieno credito. In un certo senso il suo effetto era simile a quello del presidente Reagan. Penso che sia stato un presidente terribile in termini di politiche, ma ha aiutato il paese a credere di nuovo in se stesso.

Penso che il JFK sia uno dei presidenti più difficili della storia moderna a cui rivolgersi. Un altro era Nixon che, nonostante fosse un SOB di prima classe e poco interessante (tranne per quelli che erano arrabbiati per i progressi della gara – e ce n’erano molti e non solo nel Sud), ma allo stesso tempo era il più lungimirante moderno Il presidente della Repubblica e uno che ha realizzato molto nonostante alcune cattive politiche.

A meno di svelare i registri e tentare di stabilire i modi politici, finanziari, culturali e personali che Kennedy era o non era “veramente un grande presidente”, dirò “Sì”.

Le mie ragioni derivano dalla convinzione che un “presidente veramente eccezionale” non sia necessariamente la somma dei suoi (o un giorno, lei) risultati identificabili in termini di miglioramento della vita nel paese che governa. Si tratta più di stabilire se tale individuo abbia, in un modo o nell’altro, unito i residenti del paese in una sorta di scopo o ideologia comune. Ciò non significa necessariamente che ogni cittadino supporti l’uomo / la donna in carica. Significa che una maggioranza identificabile di cittadini è a proprio agio con la propria leadership, qualunque sia la decisione politica che prende.

Non ero un campeggiatore felice di Reagan, ma all’epoca pensavo, specialmente quando ho votato per concedergli un secondo mandato, che era un buon leader. Non infallibile, e generalmente non in linea con le mie opinioni politiche, ma aveva un modo di farmi sentire a mio agio con la sua leadership generale, nella misura in cui ero disposto a dargli una possibilità con la sua agenda. Non sono sicuro che avrei mai votato di nuovo per qualcuno con un programma simile, anche se forse se un tale individuo entrasse in carica e mostrasse lo stesso confortante senso di leadership, potrei ripensarci quando sarebbe arrivato il momento per un secondo mandato.

Più di ogni altra cosa, credo che Kennedy abbia ispirato un’intera generazione. Era intelligente, riflessivo e parlava con un gruppo di adulti emergenti, sia conservatori che liberali, in un modo che li ha ispirati al servizio. Alcuni nel perseguimento di obiettivi che lui stesso avrebbe probabilmente trovato disgustoso. L’obiettivo, come ricordo, non era predicare una determinata ideologia, ma promuovere la partecipazione al processo.

L’uomo aveva i suoi difetti e le sue decisioni in carica non erano sempre eccezionali, ma ancora una volta il senso della sua leadership, tra le linee, per così dire, era forte. Ciò può non sempre tradursi in grandezza, ma innalza l’individuo, chiunque egli sia stato o possa essere, al di sopra della norma.

John F. Kennedy era un buon presidente?

Immagino che le qualità di un “buon presidente” siano giudicate dai loro elettori.

A tal proposito, Kennedy è stato uno dei migliori presidenti nella storia delle valutazioni delle approvazioni. Non ha mai avuto niente di meno che l’approvazione della maggioranza e una media superiore al 70%, un’impresa superata solo da Lyndon Johnson, che ha dovuto riprendere il lavoro dopo che Kennedy è stato ucciso.

Per essere onesti, Kennedy non è nemmeno riuscito a completare il suo primo mandato e forse le cose sarebbero cambiate se lo avesse fatto. Certamente, il suo periodo di luna di miele stava iniziando a calare un po ‘, un paio d’anni dopo il suo mandato. Purtroppo non lo sapremo mai.

(Il presidente del contrasto Trump, il cui punteggio medio di approvazione, all’11 ottobre 2017, è del 39% e il più alto che ha raggiunto dall’inaugurazione è del 48,7%.)

(Fonti: valutazioni di approvazione presidenziale – Statistiche e tendenze storiche di Gallup , FiveThirtyEight: Quanto è popolare Donald Trump? )

Naturalmente John F. Kennedy era un buon presidente. Considera cosa ha realizzato in meno di tre anni:

  • la conferenza stampa presidenziale. Prima di Kennedy, nessun presidente aveva mai tenuto una conferenza stampa in diretta televisiva. I primi presidenti hanno insistito nel vedere le domande in anticipo e nel decidere a quali rispondere. Kennedy lo prese dal vivo e senza paura;
  • aumentare il salario minimo;
  • i primi astronauti statunitensi nello spazio;
  • la creazione del Peace Corps;
  • il rollback dei prezzi dell’acciaio;
  • da un atto esecutivo, che pone fine alla discriminazione razziale negli alloggi di proprietà, gestiti o finanziati dal governo federale;
  • risolvere la crisi missilistica cubana;
  • l’accordo con l’URSS per installare la “hot line”, il primo collegamento di comunicazione diretta tra i leader degli Stati Uniti e dell’URSS.
  • il trattato sul divieto di test nucleari;
  • fissare l’obiettivo di far sbarcare gli uomini sulla luna entro la fine del decennio;
  • federalizzare la Guardia Nazionale dell’Alabama per integrare l’Università del Mississippi.

Forse avrebbe potuto essere un grande presidente. Ma non ha avuto il tempo.

Anche se all’epoca ero giovane e vivevo nel profondo sud, ho intenzione di accoltellarlo.
Prima di tutto, ero in quinta elementare quando fu assassinato. Ricordo l’impatto che ebbe sulla mia famiglia molto conservatrice, sulla mia scuola e sui miei amici e compagni di classe. Ognuno di noi ricorda esattamente dove eravamo in quel momento.
Jon fa alcune considerazioni positive su problemi “incerti” che non ha mai avuto il tempo di affrontare. Ciò di cui possiamo essere ragionevolmente sicuri sono i suoi pensieri perché si sono manifestati 4 anni dopo in suo fratello Bobby (che è stato anche assassinato in condizioni molto insolite).
Quello che raccolgo ora è che era un uomo molto coraggioso che era disposto ad assumere i “poteri che sono” al fine di provocare il cambiamento. Parte del motivo per cui è stato ucciso è perché era disposto a dare testa a testa con la CIA e l’FBI su questioni importanti. Basta chiedere a chiunque sia cresciuto negli anni ’60 in America che tipo di impatto abbia avuto sui nostri atteggiamenti nei confronti dell’America, di noi stessi, della politica e dei nostri atteggiamenti nei confronti del mondo. Più impariamo, più vediamo che cosa erano profondamente in quel momento in termini di schemi per minare il cuore dell’America. JFK aveva contrastato quella gerarchia stabilita nel tentativo di attuare le riforme. Questo è solo uno dei motivi per cui alla fine è stato assassinato.
Il fiasco della crisi missilistica cubana non era dovuto all’inettitudine ma chiaramente al risultato del suo scontro con la CIA. Lo hanno pugnalato alle spalle (per usare la metafora che è molto a proposito) su quello nel tentativo di metterlo in imbarazzo davanti alla nazione e al mondo intero. Indovina un po ‘, abbiamo vinto almeno inizialmente. Ricordo di aver fatto esercitazioni a scuola elementare nascosto sotto una scrivania in caso di incursioni aeree dall’Unione Sovietica. Gli era stato promesso un certo sostegno per l’accordo Bay of Pigs e hanno tirato fuori il tappeto da sotto di lui che era un tratto borderline.
Mandò “consiglieri” in Vietnam, ma solo dopo che Eisenhower aveva assunto alcuni impegni iniziali. Il piano era che i Montagnard (dalla zona montagnosa centrale del Viet Nam) assumessero il governo a causa della loro leadership relativamente sana e coraggio sotto il fuoco. Guardando indietro, uno dei capitoli più brutti della storia militare americana è quando i nostri generali hanno deciso di abbandonare le promesse e le alleanze che avevamo fatto con i Montagnard che all’epoca avrebbero potuto portare a un amico stabile nell’Asia orientale.
Fu uno dei primi a mettere piede sulla questione delle relazioni razziali negli Stati Uniti e aveva iniziato a delineare un piano per la gestione delle relazioni razziali e l’integrazione scolastica che fu successivamente attuato da Johnson. Bobby era al centro dell’intera mentalità, quindi sono convinto che stesse pensando sulla stessa linea di suo fratello.
Ci sarebbe stata sicuramente una feroce opposizione per la rielezione, ma aveva già preso un impegno per il programma spaziale e per i cambiamenti economici che sarebbero stati lungimiranti considerando com’era il resto degli anni ’60. Aveva certamente alcuni problemi di carattere e problemi medici, ma aveva anche una visione per questo paese che pochi hanno portato al tavolo da allora.

Non era in carica abbastanza a lungo per determinarlo con precisione.

Mentre la sua gestione della crisi missilistica cubana e la lotta per i diritti civili negli Stati Uniti sono spesso indicati come segni delle sue capacità di presidente, la sua cattiva gestione dell’incidente della Baia dei Porci, gli omicidi dei fratelli Diem nel Vietnam del Sud e il successivo colpo di stato lì, la sua incapacità di affrontare le questioni coloniali fomentate dagli alleati degli Stati Uniti e le sue posizioni discutibili su diverse questioni interne fanno sembrare che sarebbe stato nella migliore delle ipotesi un leader mediocre.

Se avesse vissuto abbastanza a lungo per candidarsi alla rielezione, avrebbe avuto difficoltà a dimostrare al popolo americano che avrebbe dovuto essere rieletto. Anche allora, la sua malattia di Addison (una malattia ghiandola surrenale debilitante di cui soffriva) insieme alle sue dipendenze da droghe e alla sua vita personale non discreta potrebbe essersi dimostrata la sua rovina.

C’era molta pubblicità su JFK prima e durante la sua presidenza e successivamente molta storia d’amore. Ciò colora la percezione del suo tempo in carica.

Ha tagliato le tasse e ha lavorato con il congresso per bilanciare il budget. Eventuali deficit verificatisi durante il suo mandato potrebbero probabilmente essere ricondotti al programma spaziale, ma lo stimolo e gli spin-off hanno superato di gran lunga qualsiasi costo.

Fallì miseramente nell’invasione nella Baia dei Porci ma ebbe successo con una resa dei conti con Krusciov sui missili a Cuba. Se ciò avesse scatenato una guerra avrebbe potuto essere Armageddon.

Alcune persone presumono che fosse un presidente legittimato a causa di Teddy, suo fratello minore. Sospetto che i due non sarebbero stati d’accordo su questo. LBJ era il grande sponsor della “Great Society”, il programma che intendeva porre fine alla povertà in America.

La più grande eredità di JFK e lo sbaglio duraturo fu la guerra del Vietnam. Quando è entrato in carica è stato un conflitto francese senza nome nell’Asia meridionale. prima che finisse, il Vietnam era una vera e propria conflagrazione che portava alla vita centinaia di soldati americani ogni settimana. JFK non riuscì a capire le dinamiche e i pericoli di quella guerra. È costato caro alla nazione.

Togliendosi gli occhiali color rosa non era un cattivo presidente. Ma non lo classificherei neanche in cima.

Kennedy era insolito in quanto all’epoca era ammirato da tutto il mondo, sia dai leader che dal pubblico.
I 2 presidenti prima di lui non erano molto ammirati dall’opinione pubblica mondiale e i 2 seguenti Kennedy erano disprezzati, anche negli Stati Uniti.
Kennedy e l’eccezionale gruppo che portò con sé al governo erano lì per servire, ispirando gli altri a fare lo stesso, come con il Peace Corps.

Uno dei primi atti di Richard Nixon in carica fu che E Howard Hunt fabbricasse documenti falsi riguardanti John Kennedy.
Kennedy, Roosevelt e Obama erano odiati, apertamente, da molti media conservatori. Al tempo di Roosevelt e Kennedy, non esisteva una rete di gruppi di riflessione di destra per dare una patina rispettabile a questo odio, che lo volevano apertamente morto.

Questo è legato all’intera questione della NASA e alla luna. Ha ispirato il mondo intero. Le persone si sentivano bene nell’essere americane. Kennedy lo realizzò.

Tutta la famiglia Kennedy era là fuori, ispirata a dare l’esempio del servizio pubblico.
I ricchi oggi non corrono rischi. Nascondono i loro soldi nelle Isole Cayman e in Svizzera e si nascondono in complessi recintati. Dietro porte chiuse parlano con disprezzo del pubblico.

Kennedy iniziò un programma nazionale di fitness per i giovani in un momento in cui non c’era epidemia di obesità, aveva un senso dell’umorismo e iniziò il programma di disarmo nucleare.
Mentre i leader sovietici si agitavano, Kennedy sapeva che gli Stati Uniti avevano un aereo spia che poteva attraversare gli Stati Uniti in 90 minuti e che potevamo ascoltare le conversazioni al Cremlino.
Se la cosa peggiore che i suoi avversari potessero inventare contro Kennedy era che dormiva con Marilyn Monroe, non era poi così male.

Non proprio. Aveva una grande immagine e ha fatto grandi discorsi, ma non ha fatto molto. Non poteva lavorare con il Congresso. I suoi discorsi di politica estera erano pericolosi. La NATO e il Patto di Varsavia si stavano affrontando in Europa. In una situazione così pericolosa è importante ottenere la retorica giusta. Se sei troppo aggressivo, puoi provocare una guerra, perché il tuo avversario teme che inizi una guerra e quindi colpisce per primo. Se sei troppo pacifico, è anche pericoloso. Il tuo avversario penserà che sei debole, non combatterà e quindi decide che valga la pena rischiare l’aggressività. Kennedy era troppo pacifico. Krushchev ne approfittò piazzando missili nucleari a Cuba. In cambio della rimozione dei missili, i sovietici hanno promesso che gli Stati Uniti avrebbero lasciato Cuba da sola. Pertanto la debolezza di JFK causò la crisi missilistica e assicurò il comunismo a Cuba. Ha continuato a fare discorsi pacifici dopo la crisi. Uno dei motivi per cui LBJ intensificò la guerra in Vietnam fu di convincere i sovietici che gli Stati Uniti avrebbero combattuto, riducendo così il rischio di scoppio della guerra nucleare in Europa. C’è un’intervista su JFK sul tuo canale di due giornalisti in cui JFK sembra un po ‘noioso; vale la pena guardare se riesci a trovarlo.

Meh. Ad essere onesti, è stato preso per il leone per il modo in cui è morto. Giovane, bello, carismatico, abbattuto nel pieno della sua vita …

Ma onestamente? Era mediocre. Sì, c’è la crisi dei missili cubani, ma ha anche iniziato tutto quel casino. E mentre LBJ è giustamente criticato per l’escalation del Vietnam, anche Kennedy non era innocente. Kennedy è stato lento ad agire anche per i diritti civili.

LBJ era un presidente migliore. Più efficace, in realtà ha spinto l’agenda attraverso, ha compiuto un sacco di cose a livello nazionale.

In termini di risultati effettivi, no. Ma in termini di eredità sì. Basta ascoltarlo, è uno degli oratori più stimolanti di sempre e direi che senza il suo assassinio, LBJ non sarebbe in grado di approvare la sua legge sui diritti civili, il programma spaziale della nostra nazione sarebbe molto indietro, legge Medicare / Medicaid, Immigrazione la riforma e molte altre parti della Grande Società furono sostenute perché la gente provava simpatia per l’agenda di Kennedy.
Le persone che continuano a parlare degli affari extraconiugali e dei problemi di salute di JFK possono sbagliare: si tratta della sua prestazione come presidente, non della sua vita personale. Non ci interessa cosa fa Michael Jordan fuori dal campo, vero? Quindi perché dovremmo preoccuparci dei politici nella loro vita privata?

John F. Kennedy (USA), Assemblea Generale (20 settembre 1963)

“Discorso di pace” del presidente John F. Kennedy

Ad essere onesti, non ha mai avuto la possibilità di mostrare agli Stati Uniti o al mondo. JFK voleva incoraggiare il pubblico a lavorare di più per creare un Paese migliore. Attraverso il volontariato e il servizio alla comunità. Ha superato la legislatura che ha aiutato i diritti civili. Il programma spaziale si espanse sotto di lui. JFK ha avuto lo slancio in movimento per la missione che sarebbe diventata l’atterraggio sulla luna.
Evitò una guerra nucleare e disinnescò la crisi dei missili cubani. Nonostante ciò che alcuni dicono, è stata la sua leadership a concluderla pacificamente. Ho già detto questo su Kennedy, quindi lo dirò di nuovo. Gli Stati Uniti non sarebbero stati coinvolti nella guerra del Vietnam se non fosse stato ucciso.

No, ma avrebbe potuto essere se avesse vinto un secondo mandato e vissuto fino al gennaio 1969. L’ultimo presidente che considererei grande sarebbe probabilmente Eisenhower, anche se può essere criticato per molte cose, in particolare la crescita del complesso industriale militare e la partecipazione americana al rovesciamento di governi stranieri. Eisenhower concesse ai fratelli Dulles un controllo eccessivo sulla politica estera americana e mostrò un supporto anemico al nascente movimento per i diritti civili, ma eseguì ordini impopolari della corte e adempì fedelmente il suo giuramento. Il suo supporto iniziale alla NASA, l’innovazione militare tecnologica e la costruzione del sistema autostradale da uno stato all’altro sono probabilmente i suoi più grandi successi singoli.

Penso che giudicare qualsiasi presidente “buono” o “cattivo” non sia una cosa giusta da fare. Ogni presidente deve affrontare una serie unica di circostanze e sfide che non hanno una soluzione concreta per loro. Eccezioni alla norma sarebbero Abraham Lincoln o Franklin Roosevelt.

Beh, per prima cosa Kennedy era un uomo di molti affari, di cui non sono un fan, la baia dei maiali è stata colpa sua e della crisi dei missili cubani, e non ha fatto nulla per quanto riguarda i diritti civili. , per il quale suo fratello era irresponsabile, ma alla fine, la scelta è tua, per lui o contro di lui. Dal modo in cui ha avuto una relazione con Judith Cambell, che aveva legami con Sam Giancana, un grande boss mafioso in quel momento.