L’opinione dell’establishment è inaccettabile agli occhi di una persona potente dal regime britannico? Quando cambierà questa mentalità? Perché non possiamo credere che la libertà di espressione sia la nascita e i diritti fondamentali?

Nel 2011 ho partecipato all’Assemblea dei delegati della National Witters Union come ospite speciale e onorevole. Sono stato l’unico asiatico ad essere stato eletto nella Delete Assembly of National Writers Union. Quella volta ho visto il quadro incoraggiante della democrazia americana. Avevo visto molti scrittori parlare e appoggiare le politiche del governo americano. Poiché esiste la libera democrazia, molti americani non hanno timore di parlare contro l’imperialismo. Stessa mentalità che avevo visto nel Regno Unito quando ero stato invitato in una conferenza internazionale di scrittori e intellettuali. Governare le parti invitando le critiche molto volentieri anche se le critiche vanno contro le politiche interne o esterne del governo.

Avevo visto l’onorevole presidente Larry Goldbetter e l’onorevole vicepresidenti avere punti di vista diversi e non hanno esitato a esprimere la loro diversa opinione sulla piattaforma pubblica.

Quando un simile tipo di atmosfera di tolleranza creerà in India?